Crostata al cacao e nocciole

Crostata al cacao e nocciole
Simil fiesta con farine naturalmente senza glutine (senza mix)

giovedì 30 giugno 2016

Panini al latte, con aggiunta di farina di sorgo ( farine naturalmente senza glutine)

Descrizione: questa è la mia ricetta dei panini al latte, in questo caso ho aggiunto una piccola percentuale di farina di sorgo, che se preferite potete sostituire con un'altra farina proteica come quella di grano saraceno o teff. Se avete piu' tempo, potete diminuire la dose di lievito e aumentare i tempi di lievitazione. In questa ricetta il tempo di lievitazione è piuttosto breve, 4 ore. Vi consiglio, se l'avete, di utilizzare la planetaria con l'aggancio a k. Nella ricetta che solitamente uso per i panini al latte, come vedrete è presente un pochino di burro, se preferite non utilizzarlo, a breve arriverà anche la versione senza.



Allergeni: latte

Ingredienti:
150 gr farina di riso finissima *
30 gr farina di mais finissima *
20 farina di sorgo *
10 gr farina di ceci *
50 gr amido di tapioca *
25 gr fecola di patate*
15 amido di mais *
3 gr lievito di birra fresco
12 gr zucchero 
12 gr sale
200 gr latte vaccino (se siete allergici potete usare acqua o latte di soia)
80 gr acqua
6 gr miele
40 gr burro
4 gr guar *
15 gr psillium in polvere *

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
(Ho usato la linea Impasto Io)

Procedimento:
Mettete una parte del latte, circa 25 gr e un pizzico di zucchero, in una tazza assieme al lievito, mescolate  e metteteci sopra della pellicola. 
Nel frattempo, unite e setacciate tutte le farine, e aggiungete lo zucchero, il sale, il guar e lo psillium in polvere. 
Se avete una planetaria, mettete le farine dentro, e aggiungete piano piano il latte e l'acqua, poi il burro a pezzi, uno alla volta, mescolando sempre.
Infine aggiungete il lievito che ora sarà attivato, e rimescolate,
Versate il composto in un piano da lavoro leggermente infarinato, create delle palline, piccole, copritele con un canovaccio e lasciatele riposare per 30 minuti circa, poi mettetele in una teglia a lievitare e coprite la teglia con della pellicola. 
Lasciate lievitare per circa 3-4 ore a temperatura ambiente, con le temperature di questo periodo , saranno già raddoppiati. 
Poi accendete il forno a 180° e cuocete per circa 50 minuti.
Lasciate raffreddare prima di consumarli.
Per la conservazione, vi consiglio un recipiente con il tappo. 

Torta in padella al latte e cacao

Descrizione: questa è una torta molto semplice e veloce, perfetta per le colazioni in vacanza, meglio se associata ad un frutto. Sopratutto per chi come me, difficilmente, con le temperature di questi giorni, beve una tazza di latte calda. Io ho utilizzato il nesquik, non è un prodotto che uso abituamente, pero' ogni tanto ci stà proprio bene.... Per chi non puo' o non vuole utilizzare il nesquik, potete semplicemente sostituirlo con del cacao, meglio se già zuccherato, con le stesse dosi. Se invece avete solo del cacao amaro, mettete circa metà dose, e aggiungete dello zucchero



Ingredienti:
90 gr farina di riso finissima *
70 gr nesquik
180 gr zucchero
3 uova
40 gr latte
10 gr codette di waffer *

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
(Ho usato la linea Impasto Io)


Procedimento:
Montare le uova con lo zucchero finchè non diventano chiare e cremose.
Poi mescolare tutte le farine, e versarle piano piano, alternandole al latte. 
Infine versate l'impasto in una padella antiaderente, ben inoleata e cuocete per circa 15-20 minuti a fuoco dolce, con il coperchio.
Lasciate raffreddare, cospargete di codette di waffer per dare colore e servite.

martedì 28 giugno 2016

Torta alle pesche

Descrizione: questa è la versione alle pesche della nuvola al limone, della quale trovate la ricetta qui ->> NUVOLA AL LIMONE 



Allergeni: uova, latte
Adatto a: celiaci

 Ingredienti per una teglia da 23­-25 cm 

Per la frolla : 
280 gr farina di riso * 
20 gr farina di mais finissima * 
30 gr amido di mais * 
1/2 scorza di limone 
100 gr burro 
2 uova 
100 gr zucchero 

Per il ripieno: 
100 gr farina di riso finissima * 
10 gr cacao *
35 gr cocco *
140 gr di zucchero 
6 uova 
100 gr yogurt bianco 
120 gr pesche frullate
3 gr lievito *

Per la decorazione: 
100 ml panna da montare 
100 gr cioccolato bianco *
3 pesche piccole o 2 grandi

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
(Ho usato la linea Impasto Io)

 Procedimento: 
Accendete il forno ventilato a 180° e iniziate a preparare la frolla.
Montate le uova con lo zucchero e il burro. A parte, mettete in un recipiente tutte le farine e la scorza del limone e versatele nel composto che avete preparato. Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo, poi ricoprite con la pellicola e riponete in frigo.
Inoleate una teglia del diametro di circa 23­-25 cm,  create uno strato sottilissimo di frolla, di circa 2 millimetri, e adagiatelo sopra la teglia, attaccate la frolla per bene sia alla base che nei bordi della teglia e  infornate per circa 5 minuti con cottura ventilata a 180°. 
Nel frattempo preparate il ripieno. 
Dividete i tuorli dagli albumi. Montate a neve gli albumi e a parte sbattete i tuorli con lo zucchero, finchè non diventano chiari e spumosi.  
Ricordatevi di levare la teglia dal forno dopo 5 minuti di cottura, poi diminuite il forno a 160° sempre con cottura ventilata. 
Nel frattempo, in un altro recipiente, unite le diverse farine e mescolate. 
Poi unite le farine ai tuorli, piano piano, alternadole allo yogurt e alla pesca frullata, facendo attenzione a non creare grumi e mescolate finchè non diventa un impasto cremoso e omogeneo. Infine unite gli albumi, mescolando con una spatola in silicone, dal basso verso l'alto facendo attenzione a non smontarli. 
Aggiungete l'impasto all'interno della frolla e infornate a 160°forno ventilato, per circa 30­-40 minuti. 
Considerate che le temperature possono variare da forno a forno, per questo vi consiglio di controllare se nel vostro forno queste temperature sono troppo basse o troppo alte, lo stesso discorso vale per il tempo. 
Per verificare la cottura, toccate leggermente la superficie per sentire se l'impasto sotto è ancora liquido o se è già solido, solo se si è già solidificato, infilate uno stuzzicadenti al centro della torta, se il pan di Spagna è cotto, lo stuzzicadenti risulterà asciutto. 
Poi tirate fuori la torta, lasciatela raffreddare completamente, nel frattempo montate la panna , e lavate accuratamente il limone, che andrete poi a tagliare a fettine sottilissime. 
Montate la panna, e aggiungete piano piano il cioccolato bianco sciolto, poi mettetela in freezer, finchè la torta non si sarà completamente raffreddata.
Aggiungete infine la panna montata e decorate con le pesche.
Preferibilmente prima di servire, lasciate riposare qualche ora.

domenica 26 giugno 2016

Crostatina senza cottura, di mandorle, noci e corn flakes con yogurt alla vaniglia, e albicocche (senza glutine)

Descrizione: Un idea per colazione e merenda, nelle giornate afose come queste. Se si esclude il cioccolato bianco, è anche un dolcetto leggero e sano. Una base composta da corn flakes, noci e mandorle, con ripieno di yogurt con vaniglia e riso soffiato caramellato, che rende croccante la crostatina e le albicocche che danno freschezza. Per gli allergici al latte, o i vegani, potete utilizzare tranquillamente uno yogurt vegetale. Non è fondamentale caramellare il riso soffiato, il motivo per cui io lo caramello, è per renderlo croccante, altrimenti, mescolato insieme allo yogurt diventerebbe molle.




Allergeni: latte ( si puo' utilizzare uno yogurt vegetale) , mandorle, noci 
Adatto a: celiaci
Ingredienti per una crostatina di circa 12-13 cm, per la classica crostata, triplicate le dosi
Ingredienti per la base:
30 gr mandorle sgusciate preferibilmente senza buccia 
20 gr di noci sgusciate
20 gr corn flakes, preferibilmente di mais, ma uno vale l'altro, purchè senza glutine
5 gr zucchero di canna
7-8 gr miele

Ingredienti per il ripieno:
5 gr di riso soffiato * 
20 gr zucchero semolato (per caramellare il riso)
60 gr yogurt bianco
zucchero a velo quanto basta
2 albicocche belle mature (oppure pesche, fragole o ciliegie)
5 gr cioccolato bianco * (non è fondamentale, potete ometterlo oppure usare cioccolato fondente senza latte)
1 bacca di vaniglia

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:
Mettete tutti gli ingredienti per la base in un frullatore o mixer, fino a ridurli in farina, poi mettete della pellicola nello stampo che volete utilizzare e poggiate sopra la base, schiacciate bene, anche nelle pareti, se incontrate difficoltà potete aggiungere dell'altro miele o se preferite, del burro, mettete in freezer.
Nel frattempo versate lo yogurt in un piatto, e i semini che dovete estrarre dalla bacca di vaniglia, il cioccolato bianco che avrete sciolto precedentemente, poi assaggiate la crema, se preferite piu' dolcezza, aggiungete dello zucchero a velo a piacere.
Adesso versate i 20 gr di zucchero semolato in un pentolino, a fuoco medio, quando lo zucchero inizia a sciogliersi, abbassate la fiamma e aspettate che prenda il classico colore chiaro del caramello, poi spegnetelo e versate subito il riso soffiato, mescolate un pochino mentre è ancora bollente e versate subito nel piatto con la cremina allo yogurt. 
Il caramello si solidifica subito, quindi nel caso, utilizzate un cucchiaino per cercare di staccare i chicci di riso soffiato caramellati, per riuscire a distribuirli meglio nella crostatina. 
Versate il ripieno nella base che avevate messo in freezer e aggiungete sopra le fettine di albicocca.
Rimettete in freezer per tutta la notte.
Per levare la crostatina dalla teglia, aiutatevi con la pellicola che avevate messo alla base.
Potete lasciarla anche meno nel freezer, ma nel caso c'è il rischio che sia ancora piu' friabile, non avendo burro. 


   

venerdì 24 giugno 2016

Torta allo yogurt e pesche con mandorle, bicolore (con farine naturalmente senza glutine)

Descrizione: Una torta allo yogurt e pesche, con mandorle, alla base uno strato al cacao. Perfetta per una colazione e una merenda sana ma anche estremamente buona e soffice. 





Allergeni : uova, latte, mandorle
Adatto a : celiaci 


Ingredienti: 

60 gr Farina  riso finissima *
40 gr  fecola di patate * 
 70 gr mandorle già sgusciate e senza buccia
4 uova 
200 gr zucchero
8 gr lievito per dolci *
150 gr pesca già pulita e a dadini
125 gr yogurt bianco  (1 vasetto)
15 gr cacao amaro

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)

Procedimento: 

Accendere il forno su cottura ventilata a 170°.
Tritate finemente le mandorle, riducendole in farina, poi sbucciate e tagliate a cubetti le pesche.
Montate gli albumi con 150 gr di zucchero, quando saranno ben fermi, metteteli in un recipiente e sucessivamente, montate i tuorli con lo zucchero restante, quindi 50 gr, finchè non diventano una crema densa e spumosa di colore chiaro.
Nel frattempo unite  e setacciate le diverse farine , compresa quella di mandorle, unitele ai tuorli alternandole con lo yogurt,  mescolate dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontarli.
 Poi unite gli albumi, mescolando sempre, con una spatola in silicone, dal basso verso l'alto, infine aggiungete il lievito setacciato, i cubetti di pesca e rimescolate.
Mettete 200 gr d'impasto in una ciotola e aggiungete 15 gr di cacao amaro, mescolate delicatamente.  
Versate l'impasto, prima quello al cacao e poi quello classico,  in una tortiera precedentemente inoleata, ed infornate per 30-40 minuti.
Lasciate raffreddare completamente prima di levare la torta dalla teglia. 
Per la conservazione vi sconsiglio di utilizzare barattoli chiusi, perchè è una torta umida, quindi l'ideale è coprirla ma senza sigillarla. 

domenica 19 giugno 2016

Ciambella sofficissima, con pistacchi e mela ( con farine naturalmente senza glutine e senza latte)

Descrizione: questa è una ciambella molto semplice ma anche molto golosa, perfetta per colazione o merenda. Senza latte o grassi aggiunti, eppure estremamente soffice. Ha una buona umidità e si mantiene bene per 2-3 giorni senza risultare asciutta. In questa ricetta serve una cottura ventilata, per gli ultimi 10 minuti, altrimenti rimane troppo umida all'interno.




Allergeni : uova, pistacchi
Adatto a : celiaci, allergici  a proteine del latte 


Ingredienti: 

100 gr Farina  riso *
20 gr amido di tapioca * (potete sostituirla con 20 gr di farina di riso o con 15 gr di amido di mais)
 40 gr pistacchi già sgusciati
5 uova
200 gr zucchero
4 gr lievito per dolci *
1 mela

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)

Procedimento: 

Accendere il forno su cottura statica a 170°.
Tritate finemente i pistacchi, riducendoli in farina, poi sbucciate e tagliate a fettine la mela.
Montate gli albumi con la metà di zucchero,quindi 100 gr, poi mettetelo in un recipiente e montate i tuorli con lo zucchero restante, quindi 100 gr.
Nel frattempo unite  e setacciate le diverse farine , compresi i pistacchi, unitele ai tuorli montati, mescolate dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontarli.
 Poi unite gli albumi, mescolando sempre, con una spatola in silicone, dal basso verso l'alto, infine aggiungete il lievito setacciato, e rimescolate.
Versate l'impasto in una tortiera precedentemente inoleata, aggiungete le fettine di mela nella parte superiore della torta, cercando di farle scendere leggermente all'interno dell'impasto ed infornate a 170°  forno statico per 20 minuti, poi ventilato gli ultimi 10 minuti.
E' un impasto che puo' risultare appiccicoso, quindi fate attenzione quando la estraete.

giovedì 16 giugno 2016

Zuccotto paradiso

Descrizione: Una base paradiso, ripiena di crema di panna, yogurt al cocco e ricotta, con dei pezzi di ciliegie. Un dessert veramente goloso, ma anche facile da realizzare.



Allergeni: latte, uova

Ingredienti per due zuccotti da circa 11 cm diametro x 6 cm di altezza:
150 gr farina di riso finissima *
50 gr fecola di patate *
150 gr albumi
50 gr tuorli
200 gr zucchero
200 gr burro
7 gr lievito per dolci *
1 scorza di limone

Ingredienti per la farcitura:
200 ml panna da montare non zuccherata
200 gr ricotta vaccina
250 gr yogurt al cocco  *
40 gr zucchero a velo *

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)

Procedimento:
Accendete il forno a 170 °, cottura statica.
Iniziate montando gli albumi con 100 gr di zucchero, devono essere ben fermi. 
Poi a parte montate i tuorli con altri 50 gr di zucchero, finchè non diventano chiari e spumosi.
Successivamente montate, sempre con la frusta, il burro tagliato a pezzettini, con lo zucchero restante, quindi 50 gr, finchè non diventa una crema.
Adesso, unite l'impasto dei tuorli con quello del burro, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola in silicone.
Poi, unite la farina e la fecola setacciate, la scorza di limone, mescolate e aggiungete gli albumi.
Mescolate sempre delicatamente, dal basso verso l'alto con la spatola in silicone, facendo attenzione a non smontarli.
Adesso, versate l'impasto in una teglia piatta, precedentemente inoleata, e cuocete per circa 30 minuti.
Lasciatela raffreddare completamente.
Per la crema, montate la panna.
Nel frattempo, mettete in un'altro recipiente, la ricotta e lo yogurt al cocco e lo zucchero a velo, schiacciateli con una forchetta, fino a creare una crema, poi uniteli alla panna, mescolate sempre dal basso verso l'alto con la spatola in silicone, per non smontare la panna, aggiungete i pezzi di ciliegia.
Quando la torta sarà completamente fredda, tagliatela in rettangoli. 
Poi prendete un recipiente con forma a semicerchio, io ho usato una tazza da the, 
questa che vedete in foto 



della dimensione di 11 cm di diametro per 5-6 cm di altezza, ma potete usarne una qualunque.
Adesso appoggiate i rettangoli di torta paradiso, nella tazzina, fino a coprirla completamente, poi versate all'interno la crema fino a riempirlo, infine, aggiungete nella parte superiore un'altro strato di torta paradiso, mettete sopra della pellicola e lasciate in freezer per circa 5-6 ore, mentre la crema rimanente và lasciata in frigo, la userete per decorarlo.
Dopo 5-6 ore, levatelo dal freezer, estraetelo dalla formina, potete aiutarvi con un coltello.



Adesso appoggiatelo su un piatto e versate sopra la crema rimanente che avete lasciato in frigo,
poi date una spolverata di farina di cocco e poggiate sopra una ciliegia.
Lasciatelo a temperatura ambiente per circa mezz'ora o poco piu' e servite.  





domenica 12 giugno 2016

Piadine di patate (con farine naturalmente senza glutine,latte,uova, soia)

Descrizione: Non sapevo esattamente come definirle, solo simili alle piadine, hanno pochi ingredienti, sono morbide e sono molto pratiche, perfette quando si mangia fuori casa. 

Allergeni: nessuno

Ingredienti per 4 piadine medie :
210 gr di patate bollite
120 gr farina di riso * 
10 gr farina di grano saraceno * ( o 130 di riso)
2 cucchiai d'olio d'oliva extravergine
1 cucchiaino di sale

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)


Procedimento: 
Bollite le patate, sbucciatele e schiacciatele. 
Versate le due farine e il sale  nel piano da lavoro, mescolate con la mano, create un incavo e versate al centro le patate. 
Poi, impastate un pochino, in modo da cercare di amalgamare la farina con le patate, poi sbriciolare a mani l'impasto delle patate, come vedete nel video che trovate sulla mia pagina facebook,
 -->>> LEO E POLDO
Adesso impastate bene, finchè non risulterà omogeneo.
Poi aggiungete l'olio d'oliva extravergine e impastate nuovamente.
Per non appiccicarsi al piano da lavoro, mettete un pezzo di carta da forno nel piano da lavoro, cospargetelo di olio, adesso mettete l'impasto e con il mattarello stendetelo abbastanza sottile.
Con l'aiuto di un coltello o di un recipiente tondo, fate la forma a piadina, e poggiatela sopra dell'altra carta da forno, in modo che non si attacchi. 
Una volta preparate tutte le piadine, mettetele una alla volta in una padella antiaderente, a fuoco dolce con un coperchio.
Appena escono le bollicine, come si vede nella foto, vanno girate, sempre a fuoco dolce, e sempre con il coperchio, finchè non si creeranno delle bollicine anche sotto, rigiratele ancora una volta, senza coperchio per dorarle solo leggermente. Se le volete morbide, non cuocetele troppo.


Sono buone anche croccanti, se volete provarle, dovete semplicemente cuocerle a fuoco piu' alto con la padella cosparsa di olio.

Per vedere il VIDEO su YOUTUBE cliccate qui ->> "finte" piadine  


  



venerdì 10 giugno 2016

Biscotti al cocco ripieni di crema pasticcera e fragole (con farine naturalmente senza glutine)

Descrizione: Una frolla morbida al cocco, ripiena di crema pasticcera e fragole. La base non contiene latte, quindi per gli allergici o intolleranti dovete semplicemente cambiare il ripieno. Per la crema pasticcera ho utilizzato la ricetta di Luca Montersino che trovate in rete. 



Allergeni: uova, latte (solo nella crema)

Ingredienti per 7-8 biscotti:
50 gr farina di riso finissima *
90 gr farina di cocco *
35 gr margarina *
1 uovo
1 tuorlo
50 gr zucchero
zucchero a velo a piacere con la decorazione *

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)


Procedimento;
Iniziate preparando la crema pasticcera, poi lasciatela riposare un attimo in modo che si addensi.
Poi, lavate e tagliate a cubetti le fragole e unitele alla crema pasticcera.
Adesso, potete preparare la frolla al cocco, mettendo tutte le farine in un recipiente, create un incavo nella parte centrale e versate l'uovo e la margarina, mescolate con un cucchiaio, poi mettetela in un piano da lavoro e lavoratela a mani. Non si lavora come la classica frolla, perchè è piu' morbida e perchè il cocco la rende meno compatta.
Una volta creato un impasto omogeneo, avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per 30 minuti. 
Accendete il forno a 180° cottura ventilata.
Tirate fuori la frolla, con le mani prendetene un pochino, circa la grandezza di una noce, schiacciatela sul palmo, creando un cerchio, mettete un pochino di crema pasticcera, poi chiudete il cerchio creando così, un semicerchio. 
Mettete i biscotti in una teglia ben inoleata e infornate per 10-15 minuti circa.
Lasciate raffreddare completamente e cospargete di zucchero a velo. 



martedì 7 giugno 2016

Merendine paradiso ( con farine naturalmente senza glutine)

Descrizione: Esattamente vent'anni fà in questo periodo scoprivo la celiachia, ecco perchè ho voluto proporre un dolce che mi mancava, per questa specie di "anniversario". Ad alcuni puo' apparire ridicolo, per me no, oggi piu' di ieri, penso sia difficile da parte di tanti, accettarla. Quando l'ho scoperta io, era conosciuta solo dagli esperti, alle persone appariva una specie di "malattia inventata", c'erano pochissimi prodotti, erano terribili, non c'erano ristoranti informati, il prontuario era decisamente piu' ridotto, eppure, allora si riusciva a capire che una semplice dieta ci faceva stare bene, capivamo che c'erano cose peggiori, che nessuno se non noi dovevamo parlare e convincere i ristoratori, le ditte ad adeguarsi. Oggi dopo vent'anni, invece vedo che tanti fanno fatica ad accettare la celiachia, spesso si attribuisce ad altri la responsabilità di sensibilizzare le ditte o i ristoratori, spesso ci si sente "diversi", ma la celiachia è solo una delle tante caratteristiche che ci rende diversi dagli altri, quindi con questa lunga introduzione, vorrei solo far capire ai tanti che magari hanno scoperto da poco e che sono ancora nella fase iniziale e un po' piu' complessa, che bisogna viverla come una caratteristica, non come una malattia, perchè avere una malattia non significa essere malati, vorrei anche far capire che siamo noi i primi a dover sensibilizzare le ditte o i ristoratori, senza aspettarci che lo facciano altri per noi. Adesso, tornando a noi e alla ricetta, come immaginerete, non è una merendina dietetica o ipocalorica. Chi segue il mio blog da un po' avrà sicuramente notato che per la maggior parte delle mie ricette, propongo dolci a basso contenuto di grassi, perchè a mio parere delle volte proprio non servono, ecco diciamo che in questa ricetta sono fondamentali, perchè ho cercato di fare il gusto della famosa merendina, che non so' a voi, ma a me dopo 20 di dieta senza glutine, mancava, anche perchè non c'è un sostituto senza glutine in commercio, uguale a questa. Se seguite passo per passo, vi assicuro che uscirà una merendina identica all'originale. Vi chiederei di non diminuire il burro o la panna, mettiamola così, seguite sempre un'alimentazione sana e bilanciata, ma ogni tanto concedetevi anche una merendina come questa, per lo meno,  questa è la mia filosofia, ora vi lascio alla ricetta. 



Allergeni: latte, uova

Ingredienti per circa 4-5 merendine:
180 gr farina di riso finissima *
20 gr fecola di patate *
150 gr albumi
50 gr tuorli
200 gr zucchero
200 gr burro
1 scorza di limone
zucchero a velo per la decorazione qb *
6 gr lievito per dolci *

Ingredienti per la farcitura:
200 ml panna da montare non zuccherata
200 ml latte condensato *
1 bacca di vaniglia


* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)

Procedimento:
Accendete il forno a 170 °, cottura statica.
Iniziate montando gli albumi con 100 gr di zucchero, devono essere ben fermi. 
Poi a parte montate i tuorli con altri 50 gr di zucchero, finchè non diventano chiari e spumosi.
Successivamente montate, sempre con la frusta il burro tagliato a pezzettini, con lo zucchero restante, quindi 50 gr, finchè non diventa una crema.
Adesso, unite l'impasto dei tuorli con quello del burro, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola in silicone.
Poi, unite la farina e la fecola setacciate, la scorza di limone, mescolate e aggiungete gli albumi.
Mescolate sempre delicatamente, dal basso verso l'alto con la spatola in silicone, facendo attenzione a non smontarli.
Adesso, versate l'impasto in una teglia piatta, precedentemente inoleata, e cuocete per circa 30 minuti.
Lasciatela raffreddare completamente prima di farcirla.
Per la farcitura, montate la panna, poi aggiungete il latte condensato e i semini di vaniglia, mescolate sempre dal basso verso l'alto con la spatola in silicone, per non smontare la panna, mettetela in freezer per una ventina di minuti per addensarsi.
Quando la torta sarà completamente fredda, tagliatela in rettangoli, della stessa dimensione, poi farcitela di crema al latte.
Cospargete di zucchero a velo.
Lasciatela riposare in frigo per almeno 4-5 ore.







domenica 5 giugno 2016

Torta paradiso senza glutine

Descrizione: la torta paradiso, è una torta molto conosciuta, nasce in una pasticceria di Pavia. E' una torta che prevede ingredienti semplici, farina,uova,burro e zucchero. E' una torta decisamente ipercalorica, perchè prevede una quantità molto alta di burro, per questo chiaramente non ve la propongo come colazione, o come merenda, piuttosto come dessert della domenica o di qualche evento o festività. Ma vi consiglio di provarla, tal quale, senza modifiche.



Allergeni: latte, uova

Ingredienti per una tortiera da 23 cm:
150 gr farina di riso finissima *
50 gr fecola di patate *
150 gr albumi
50 gr tuorli
200 gr zucchero
200 gr burro
7 gr lievito per dolci *
1 scorza di limone

Ingredienti per la farcitura:
200 ml panna da montare non zuccherata
200 ml latte condensato *
1 bacca di vaniglia


* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)

Procedimento:

Accendete il forno a 170 °, cottura statica.
Iniziate montando gli albumi con 100 gr di zucchero, devono essere ben fermi. 
Poi a parte montate i tuorli con altri 50 gr di zucchero, finchè non diventano chiari e spumosi.
Successivamente montate, sempre con la frusta il burro tagliato a pezzettini, con lo zucchero restante, quindi 50 gr, finchè non diventa una crema.
Adesso, unite l'impasto dei tuorli con quello del burro, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola in silicone.
Poi, unite la farina e la fecola setacciate, la scorza di limone, mescolate e aggiungete gli albumi.
Mescolate sempre delicatamente, dal basso verso l'alto con la spatola in silicone, facendo attenzione a non smontarli, infine versate il lievito setacciato e continuate a mescolare. 
Adesso, versate l'impasto in una teglia per torte, precedentemente inoleata, e cuocete per circa 30 minuti.
Lasciatela raffreddare completamente prima di farcirla.
Per la farcitura, montate la panna, poi aggiungete il latte condensato e i semini di vaniglia, mescolate sempre dal basso verso l'alto con la spatola in silicone, per non smontare la panna.
Quando la torta sarà completamente fredda, tagliatela a metà e farcitela della crema al latte.
 In questa torta vi sconsiglio di montare le uova intere con lo zucchero, perchè rischia di risultare troppo asciutta o troppo bassa.






Biscotti ai 6 cereali e nocciole (senza glutine e senza latte)

Descrizione: questa è una frolla molto gustosa e saporita, non fatevi impressionare dai cereali integrali, non sono troppo invadenti perchè sono dosati nelle giuste proporzioni, tra l'altro c'è una prevalenza tra le farine, delle nocciole, infatti è proprio questo il gusto dominante. Questi biscotti sono perfetti per colazione, merenda, anche se si vogliono diminuire i grassi e aumentare le fibre ma sono ottimi anche da usare come base per una cheescake.



Allergeni: uova, nocciole

Ingredienti:
30 gr di nocciole intere
5 gr farina di quinoa *
10 gr farina di sorgo *
5 gr di farina  di grano saraceno * 
5 gr farina di teff * 
5 gr farina di amaranto *
5 gr farina di mais * (altra farina di un cereale a scelta)
1 uovo intero 
1 tuorlo
10 gr olio extravergine d'oliva 
50 gr di zucchero semolato o 40 gr di fruttosio

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)


Procedimento:
Accendete il forno a 180°, cottura ventilata.
Tritate finemente le nocciole, riducendole in farina e versatele assieme alle farine setacciate, in un recipiente. 
Aggiungete poi l'uovo intero, il tuorlo e lìolio d'oliva.
Mescolate qualche minuto.
Avrete un impasto morbido, adesso inoleatevi le mani, create delle palline e schiacciatele, creando così il biscotto, se vi piace potete aggiungere sopra dell'altra granella di nocciole tritata grossolanamente.
Infornate e cuocete per circa 15 minuti. 


giovedì 2 giugno 2016

Crostata morbida di ricotta e albicocche

Descrizione: questa è una base di frolla al burro, morbida, con uno strato di marmellata, ripiena di una crema di ricotta con pezzi di albicocche. Una crostata primaverile, perfetta per la colazione o la merenda.




Allergeni: latte,uova

Ingredienti per la frolla, per una teglia da 23 cm circa (non piu' grande):
280 gr farina di riso finissima *
20 gr farina di mais finissima *
30 gr amido di mais *
1 bacca di vaniglia
80 gr burro
2 uova
100 gr zucchero
60-70 gr latte vaccino

 Ingredienti per il ripieno:
250 gr di ricotta vaccina
3-4 cucchiai di zucchero semolato
270 gr albicocche
100 gr di marmellata di albicocca

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.
( Ho utilizzato la linea Impasto Io)

Procedimento:
Accendete il forno a 180° forno ventilato.
Estraete i semini di vaniglia, facendo un taglio nella bacca per il lungo.
Adesso montate con una frusta il burro con lo zucchero necessario per la frolla.
Aggiungete le uova, poi le farine setacciate e il latte.
Mescolate bene fino a creare un impasto appiccicoso, se è asciutto aggiungete dell'altro latte.
Adesso potete preparare il ripieno, mettendo la ricotta, il latte e lo zucchero in un'altro recipiente, schiacciatele con una forchetta, finchè non diventa una crema, aggiungete poi le albicocche tagliate a cubetti. e rimescolate.
Considerando che è una frolla piuttosto appiccicosa, per creare lo strato superiore, mettete sul piano da lavoro uno strato di cellophane, poi appoggiate la frolla che userete per coprirla,circa un terzo dell'impasto, e poi sopra, mettete un'altro strato di pellicola, adesso stendete la pasta con il mattarello.
Adesso, versate l'impasto rimasto, nella teglia , che avete precedentemente inoleato, poi aggiungete, la marmellata, spalmatela bene alla base,poi versate la crema di ricotta, infine poggiate delicatamente la parte superiore della torta, che avete messo da parte prima, levate lo strato superiore di pellicola, poggiate la frolla sopra la crostata e levate anche l'altro strato di pellicola.attaccate bene i bordi e infornate per circa 30-40 minuti.
Lasciate raffreddare completamente prima di consumarla.
Và conservata in frigo.

Crostatina, pasta brisè di grano saraceno e nocciole, all'olio evo, ripiena di verdure

Descrizione: La pasta brisè è una base della pasticceria francese, che a me piace molto. Rimane piu' friabile rispetto alla frolla e non contiene uova. In questa ricetta, ho sostituito il burro, che invece solitamente si usa nella brisè e ho utilizzato un olio d'oliva abbastanza forte, perchè a me piace così. Ho deciso di riempirla semplicemente con verdure a piacere con olio e sale.

  


Allergeni: nocciole

Ingredienti per una crostata piccola da circa 12-13 cm, per la classica crostata triplicate le dosi :
15 gr nocciole intere
30 gr farina di ceci *
5 gr grano saraceno *
10 gr farina di mais finissima *
25 gr acqua naturale
10 gr olio extravergine d'oliva
1/2 zucchina
1/2 pomodoro 

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Procedimento:
Accendete il forno a 180 ° cottura ventilata.
Nel frattempo mettete la farina di ceci e l'acqua in un bicchiere, mescolate con un cucchiaino, finchè non si sarà creata una crema densa.
Adesso mettete tutte le farine in un recipiente, aggiungete le nocciole ridotte in farina, la cremina di ceci che avete creato e l'olio d'oliva extravergine.
Impastate a mani per qualche minuto, finchè non sarà ben amalgamato.
Adesso, stendete l'impasto nella teglia che volete utilizzare, che avete precedentemente inoleato, aggiungete sopra le verdure tagliare a fettine, olio e sale, e poi infornate per 20-30 minuti circa.