Crostata al cacao e nocciole

Crostata al cacao e nocciole
Simil fiesta con farine naturalmente senza glutine (senza mix)

martedì 8 novembre 2016

Amaretti sardi di nonna Grazia ( naturalmente senza glutine e latte)

Descrizione: Dolcetti tipici sardi a base di mandorle, come quasi tutte le ricette tipiche, si possono trovare diverse versione, quasi tutte simili, se non per gli aromi che vengono utilizzati. Questa, è la ricetta che usa mia nonna. 

Allergeni: albume d'uovo, mandorle
Ingredienti:
1 kg mandorle sgusciate
100 gr mandorle amare 
1 kg zucchero semolato
7-8 albumi 
2 cucchiai Ouzo ( o sambuca o anice*)
1 scorza di limone

* Prodotto naturalmente senza glutine ma a rischio per possibili contaminazioni crociate, che quindi per poter essere sicuro, necessita del simbolo o della scritta "senza glutine" o deve essere presente nel prontuario degli alimenti.

Importante : L'ouzo è un distillato a base di anice, quindi è sempre consentito, il liquore all'anice invece è a rischio, quindi dovete cercare nel prontuario quello certificato.
- L'amaretto delle nostre zone, ma in particolare quello di mia nonna, è un amaretto morbido,non croccante, quindi se dovesse risultare croccante, duro, o con qualunque difetto, scrivetemi.  

Procedimento:
Mettete nel mixer lo zucchero e le mandorle,tritate non troppo finemente, devono risultare granulose.
Aggiungete gli albumi, la scorza di limone e l'Ouzo o l'anice, impastate a mani per qualche minuto, all'inizio il composto apparirà troppo friabile, ma dopo qualche minuto, riuscirete a creare un composto piu' omogeneo. 
Lasciate riposare l'impasto avvolto nella pellicola, per circa 3-4 ore.
Preriscaldate il forno a 150°.
Formate delle palline, schiacciate solo la punta, leggermente, e cuocete per circa 25 minuti.
Le cotture, variano sempre da forno a forno, sia per quanto riguarda i tempi che le temperature, ma in casi come questi, quindi cotture basse e lunghe, possono variare molto, quindi il mio consiglio è valutare se dopo 15 minuti, l'amaretto stà cuocendo, altrimenti alzate leggermente il forno.
Una volta cotti, fateli raffreddare completamente prima di assaggiarli, perchè la consistenza quando sono ancora caldi è molto diversa. 

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, fammi sapere se ti è piaciuta la ricetta!